Call for paper

Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 BEP20
Università di Foggia
Dipartimento di Studi Umanistici, Via Arpi, 176 Foggia
30 marzo - 01 aprile 2020

La Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20) - unica nel suo genere in Italia - inaugura una serie di convegni internazionali in cui la comunità scientifica mondiale che si occupa di educazione al patrimonio propone temi di riflessione e futuri ambiti di ricerca.
Nel convegno saranno valorizzate sia le ricerche e le esperienze significative, sia gli sviluppi e le applicazioni tecnologiche che sostengono l’educazione al patrimonio.

TEMI DEL CONVEGNO


Il fil rouge di questa edizione della Biennale sarà l’educazione al patrimonio come strumento di recupero dello svantaggio sociale. Questo tema sarà il punto di incontro e la cassa di risonanza per le ricerche, le esperienze, le applicazioni tecnologiche che stanno favorendo lo sviluppo delle potenzialità educative in cinque principali ambiti tematici principali. Il comune denominatore delle varie proposte dovrà essere centrato sul tema dello svantaggio.

Patrimonio culturale e territorio
● Il ruolo dei Musei Civici
● Patrimonio culturale e ecologia
● Sinergie tra scuola e territorio
● Musica e teatro
● Archivi e biblioteche ecc.

Patrimonio culturale e tipologie di pubblico
● Il pubblico svantaggiato: esclusione etnica, religiosa, sociale, economica culturale
● La terza missione del museo
● Il museo fuori dal museo
● La mediazione culturale del patrimonio immateriale ecc.

Patrimonio culturale e tecnologie
● Ambienti di simulazione e realtà aumentata
● Mediazione culturale e nuove tecnologie
● Virtuale versus reale
● Funzione educativa del restauro ecc.

Patrimonio culturale e apprendimento
● L’educazione al patrimonio nella formazione continua
● Modelli innovativi nell’educazione al patrimonio
● Patrimonio culturale e disabilità
● Proposte diverse per pubblici diversi
● L’educazione al patrimonio nella programmazione scolastica ecc

Patrimonio culturale e valutazione
● Distinzione tra apprendimento e gradimento
● Valutazione e didattica del patrimonio
● Forme di valutazione diverse per diverse tipologie di pubblico
● Valutazione di sistema dei musei ecc.

COME PRESENTARE UN CONTRIBUTO

  • Entro il 01 marzo 2020, inviare alla Segreteria organizzativa della Biennale  un abstract di 1.500 battute, spazi inclusi, con cinque parole chiave (CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALLA CALL FOR PAPER). L'abstract può essere redatto in italiano o in inglese. Il Comitato scientifico valuterà gli abstract in forma anonima e renderà nota la propria decisione entro il 03 marzo 2020.
  • Iscriversi alla Biennale secondo le quote di partecipazione indicate nella tabella.

Gli autori dei contributi accettati dovranno inviare, entro il 20 marzo 2020, le diapositive che intendono presentare, usando il format che riceveranno dall’Università di Foggia. I dettagli relativi alla durata della presentazione dei contributi e anche il template per la preparazione del power point saranno inviati agli autori via email contestualmente alla eventuale accettazione.

Gli intervenuti potranno produrre un testo di circa 30.000 battute spazi inclusi che, se ancora inedito, sarà inserito negli atti di convegno editi in formato elettronico da Franco Angeli dotato di ISBN.


Quota di partecipazione alla Biennale*

Prezzo (euro)Categoria
50 Iscrizione fino al 20 marzo 2020
   

Si precisa che è possibile versare il contributo di iscrizione pari a euro 50 anche dopo aver ricevuto notifica di eventuale accettazione dell'abstract da parte del comitato di valutazione.

*La quota di partecipazione comprende l’accesso a tutte le sessioni della Biennale, i coffee break, il pranzo a buffet del 30 e 31 marzo, e l’apericena del 31 marzo.

Per ulteriori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FaLang translation system by Faboba

Università di Foggia
Via A.Gramsci 89/91
Partita IVA: 03016180717
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informativa sulla privacy

Foto di Angelo Valentino Romano